Start Up Innovative, dal 20 luglio 2016 è possibile costituire una SRL senza il ricorso al notaio

Dal 20 luglio è possibile costituire una start up innovativa in forma di srl senza la necessità di ricorrere all'atto pubblico notarile, attraverso la piattaforma startup.registroimprese.it e l'uso della firma digitale.

Con il decreto 17 febbraio 2016 del Ministero dello Sviluppo Economico – pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 56 del 08/03/2016 – è stata introdotta la possibilità di costituire una start-up innovativa mediante modello standard tipizzato con firma digitale.
Il 4 luglio è stato pubblicato sul sito del Ministero dello Sviluppo economico il decreto di approvazione delle specifiche tecniche.

Dal 20 luglio quindi è possibile costituire una start up innovativa in forma di srl senza la necessità di ricorrere all'atto pubblico notarile, attraverso la piattaforma startup.registroimprese.it e l'uso della firma digitale.

Di conseguenza, in deroga a quanto previsto dall’articolo 2463 del Codice civile, i contratti di società a responsabilità limitata aventi per oggetto esclusivo o prevalente, lo sviluppo, la produzione e la commercializzazione di prodotti o servizi innovativi ad alto valore tecnologico e per i quali viene richiesta l’iscrizione nella sezione speciale delle start-up, di cui all’articolo 25, comma 8, del D.L. n. 179/2012, convertito dalla L. n. 221/2012, potranno essere redatti in forma elettronica e firmati digitalmente a norma dell’art. 24 del Codice dell’Amministrazione Digitale (C.A.D.) da ciascuno dei sottoscrittori.

Il documento informatico dovrà essere presentato per l'iscrizione nel registro delle imprese, entro 20 giorni dall'ultima sottoscrizione, e non è richiesta alcune autentica di firma.

E' possibile scaricare la guida alla costituzione di una start up con modello tipizzato allì'indirizzo: 
http://startup.registroimprese.it/atst/help/Guida_Costituzione_Startup_ModelloTipizzato.pdf

In alternativa, atto costitutivo e statuto potranno essere redatti direttamente in Camera di commercio con il supporto dell'ufficio di Assistenza Qualificata Imprese (AQI), istituito con decreto direttoriale 1 luglio 2016.
Contatta Confcommercio Umbria: siamo a disposizione