Strutture ricettive turistiche

I principali adempimenti e requisiti per esercitare in forma imprenditoriale l’attività di ricettività alberghiera o extralberghiera:

  • Requisiti morali. Nel caso di impresa individuale tali requisiti devono essere posseduti dal titolare, nel caso di società, associazione, organismo collettivo, circolo, da un legale rappresentante o delegato.
  • SCIA: segnalazione certificata inizio attività produttiva ad effetto immediato. Va presentata al Comune dove è ubicata la struttura ricettiva.
  • Possesso dei requisiti sanitari, urbanistici, di Pubblica Sicurezza e di prevenzione incendi.
  • Scegliere la forma giuridica dell'azienda (società di persone o di capitali), richiedere la partita IVA, scegliendo nel contempo il regime contabile.
  • Comunicazione Unica (ComUnica) da inoltrare alla Camera di commercio entro 30 giorni dall'inizio dell'attività,, che permette di ottemperare agli obblighi di legge verso la stessa Cdc e verso INPS, INAIL e Agenzia delle Entrate.
  • Classificazione della struttura ricettiva secondo i criteri stabiliti dalla legge regionale 18/2006.
  • Assicurazione per rischi responsabilità civile a tutela della clientela.
  • Ottemperare alle disposizioni in materia igienico-sanitaria e di sicurezza nei luoghi di lavoro.
  • Comunicazione (la prima volta nella Scia, poi allo Iat), delle tariffe minime e massime praticate).
  • Comunicazione del periodo di apertura stagionale o annuale.
  • Altri adempimenti: legge antifumo;denuncia alla Siae e a SCF se c’è musica d’ambiente, tv nelle camere o nelle sale comuni, etc.; richiedere autorizzazione per istallazione insegne all’esterno dell’attività, etc. 

Ulteriori informazioni e chiarimenti presso il sindacato della Ricettività Federalberghi della provincia di Perugia:Enrico Valentini, tel. 075.506711, e.valentini@confcommercio.pg.it

Contatta Confcommercio Umbria: siamo a disposizione