Fatturazione elettronica, con il servizio Seac semplicità e convenienza

mercoledì 19 dicembre 2018 15:57:06
Seac, la società di Servizi di Confcommercio  Umbria, offre elle imprese uno strumento di fatturazione elettronica che si caratterizza per semplicità, facilità di utilizzo e convenienza nei costi. Centinaia di imprese l'hanno già scelto. Dal 1° gennaio scatta l'obbligo.
L’attivazione del servizio, tramite sottoscrizione di uno specifico contratto, comprende la messa a disposizione, con proprio profilo, del portale aziende, l’utilizzo di un APP per smartphone e Tablet e l’utilizzo del codice identificativo P62QHVQ.

Attraverso il portale aziende il cliente/socio, può emettere e ricevere le fatture di propria competenza. Le fatture emesse in automatico saranno inviate in formato XML con firma digitale e comprensive di conservazione sostitutiva.

Le fatture vengono addebitate esclusivamente se emesse o ricevute.

Il cliente può chiedere l'emissione delle fatture anche attraverso operatore Seac.

INFO e PREVENTIVI: Seac Umbria, Via Settevalli 320, Giorgio Salvi, tel. 075.506711, g.salvi@confcommercio.umbria.it; tutti gli Uffici Seac presso i Mandamenti territoriali Confcommercio 


FATTURAZIONE ELETTRONICA, DA QUANDO E PERCHE'


Allo scopo di razionalizzare il processo di fatturazione
dal 1° gennaio 2019 le imprese e i professionisti (tutti i titolari di partita IVA) devono emettere obbligatoriamente ed esclusivamente fatture elettroniche, utilizzando il sistema di interscambio.

Pochissime le esclusioni da tale obbligo: solo i cosiddetti "contribuenti minimi o forfettari" e le sole operazioni di fatturazione da e verso l'estero.

L'obbligo di fatturazione elettronica dovrà essere applicato :

- sia nel ciclo di fatturazione che vede coinvolta un'impresa/professionista verso un'altra impresa/professionista (fatturazione B2B)

- sia nel ciclo di fatturazione da un'impresa/professionista verso un consumatore finale (fatturazione B2C)

Adeguarsi alle nuove disposizioni è obbligatorio. Le fatture emesse in formato cartaceo saranno considerate come non emesse.

Così saranno considerate non emesse anche le fatture elettroniche che non vengano trasmesse al proprio cliente tramite il canale SDI.

Contatta Confcommercio Umbria: siamo a disposizione