Imposta pubblicità e occupazione suolo pubblico non dovute, a Spoleto rimborso avviato

martedì 9 luglio 2019 17:19:08
E' già in atto a Spoleto la procedura per ottenere la restituzione di quanto pagato e non dovuto dalle imprese in merito all’imposta sulla pubblicità e  alla tassa per l'occupazione suolo pubblico. La richiesta va presentata direttamente all'ente competente.
INFO: Confcommercio Spoleto, Via Nuova 3, tel. 0743.223417, 
spoleto@confcommercio.umbria.it
Il rimborso è derivante da quanto disposto nel decreto Sbloccacantieri, in base al quale dal 1° gennaio 2019 e fino al 31 dicembre 2020, le imprese che operano nelle Zone Franche Urbane, definite a seguito del sisma del 2016, beneficiano anche di alcune esenzioni dalle imposte locali, ovvero:
  • l'imposta comunale sulla pubblicità e il canone per l'autorizzazione all'installazione dei mezzi pubblicitari, riferiti alle insegne di esercizio di attività commerciali e di produzione di beni o servizi;
  • la tassa per l'occupazione di spazi ed aree pubbliche e il canone per l'occupazione di spazi ed aree pubbliche.
Il Comune di Spoleto si è attivato prontamente per dare esecuzione al decreto.
Alcune categorie di imprese (es. ambulanti) hanno ricevuto una comunicazione dal Comune con la modulistica allegata. Per i Pubblici Esercizi si sta effettuando una compensazione d'ufficio.
Ma tutte le imprese che abbiano pagato quanto non dovuto, e non abbiano ricevuto comunicazione specifica, si rivolgano all'ente competente per chiedere il rimborso:
  • Comune, per quanto riguarda la tassa di occupazione del suolo pubblico
  • ICA per quanto riguarda l'imposta sulla pubblicità 

INFO: Confcommercio Spoleto, Via Nuova 3, tel. 0743.223417,
spoleto@confcommercio.umbria.it
Contatta Confcommercio Umbria: siamo a disposizione