Più cultura, più crescita: il 18 luglio convegno Confcommercio a Perugia

venerdì 5 luglio 2019 18:00:28
Il prossimo 18 luglio, nel corso di Umbria Jazz, si terrà il convegno promosso da Confcommercio e da Impresa Cultura Italia in cui verrà presentata una ricerca sugli investimenti privati in cultura e sull'indotto prodotto dagli eventi culturali.
All'evento, che si svolgerà presso la sala Brugnoli di Palazzo Cesaroni, in Piazza Italia, parteciperà anche il presidente di Confcommercio Carlo Sangalli e il presidente di Impresa Cultura Italia Carlo Fontana.

Noti personaggi della musica e dello spettacolo - tra cui Renzo Arbore e Paolo Fresu - animeranno la tavola rotonda finale.

Il presidente di Confcommercio Umbria Giorgio Mencaroni, che porterà il proprio saluto e farà gli onori di casa, ha fortemente voluto che Perugia ospitasse questo evento proprio durante Umbria Jazz, una manifestazione dal forte impatto non solo artistco ma anche economico, espressione dunque evidente che la cultura è un fondamentale veicolo di sviluppo e promozione del territorio e delle sue imprese.

INGRESSO GRATUITO.


LEGGI IL PROGRAMMA

 Più cultura, più crescita - Programma evento Perugia

IMPRESA CULTURA ITALIA
Impresa Cultura Italia-Confcommercio è il nuovo organismo di coordinamento delle imprese culturali e creative, promosso da Confcommercio e Agis nel quadro della recente affiliazione dell'Associazione Generale Italiana dello Spettacolo alla Confederazione. Al centro dell'azione di Impresa Cultura Italia-Confcommercio  c'è la convinzione che la cultura, segno di identità nazionale, sia fattore di sviluppo e di progresso per l'intera società e autentico motore di sviluppo economico per i territori. Come, infatti, emerge da una recente ricerca, realizzata da Ciset insieme a Confcommercio e Agis, ogni euro investito nell'organizzazione di un evento culturale attiva nel territorio di riferimento, in media, 12 euro di spesa dei visitatori per circa 5 euro di valore aggiunto, ossia di ricchezza finale che rimane nel territorio. La valorizzazione, la maggiore diffusione e accessibilità della cultura, dei beni e delle attività culturali sono, dunque, tra gli obiettivi primari del nuovo organismo di coordinamento che è espressione delle Associazioni aderenti o affiliate a Confcommercio che operano, anche in via non esclusiva, nei settori della cultura, dello spettacolo, dell'intrattenimento e della creatività. 

 

Contatta Confcommercio Umbria: siamo a disposizione