Turismo, incontro tra Confcommercio Terni e Vivaticket per lo sviluppo del settore

mercoledì 4 dicembre 2019 16:35:08
Nella sinergia tra pubblico e privato, la leva strategica di sviluppo: incontro tra Confcommercio Terni e Vivaticket Spa per valorizzare e promuovere insieme le eccellenze del territorio.
Confcommercio Terni chiede l’istituzione dell’Osservatorio del Turismo per l’utilizzo finalizzato delle risorse derivanti dall’imposta di soggiorno.
Un primo passo importante è stato fatto tra i due soggetti privati Confcommercio Terni e Vivaticket Spa; ora toccherà agli interlocutori pubblici fare la loro parte perché il sistema turistico locale ternano diventi più competitivo ed attrattivo, attraverso una vera e propria sinergia di sistema, come leva strategica di sviluppo.

Su iniziativa di Confcommercio Terni, gli operatori locali del settore turistico hanno incontrato su questi temi, nella sede della organizzazione di Largo Frankl, Daniele Garrasi, referente locale di Vivaticket Spa, soggetto aggiudicatario del bando comunale per la gestione dei siti Cascata delle Marmore e Carsulae.
Molti i temi affrontati nello specifico, ma uno solo l’obiettivo: realizzare una proficua sinergia finalizzata a valorizzare e promuovere al meglio le eccellenze naturali paesaggistiche e storico culturali del territorio. Si è trattato di un confronto su obiettivi, metodi, prospettive e servizi offerti con suggerimenti e stimoli reciproci.

Nel 2019 i dati sull’andamento degli ingressi alla Cascata e delle presenze turistiche a livello provinciale sono stati positivi, ma ovviamente si può e si deve fare molto di più, in termini di giorni medi di permanenza e qualità dei prodotti e servizi offerti. Sia gli attori pubblici che i soggetti privati possono contribuire in modo coordinato ed efficace a rendere il sistema turistico locale più competitivo ed attrattivo.

Nell’incontro è stato ribadito il ruolo importante di Enti locali e Regione Umbria: le loro scelte politiche e strategiche possono favorire la crescita dell’imprenditorialità, anche innovativa, nel settore turistico.

Gli operatori locali, in particolare, hanno manifestato l’esigenza di una maggiore partecipazione e co-progettazione degli interventi e degli strumenti per l’attività di promozione turistica integrata.
E’ stato espresso l’auspicio, inoltre, che quanto prima si possa cominciare a ragionare in un’ottica di sistema territoriale e non di singoli comuni; mettendo a punto strategie condivise in termini di offerta e valorizzazione turistica centrate su una forte identità e una maggiore capacità di attrazione sul mercato.

Le condizioni sembrano essere oggi molto più favorevoli del passato, sia per quanto concerne il piano politico istituzionale – con i nuovi progetti di sviluppo territoriale, che potranno contare su specifiche risorse assegnate dalla futura programmazione dei fondi comunitari 2021/2027 - che quello privato, che comincia a dimostrare maggiore dinamismo e più potenzialità di investimento.

Da qui, il forte invito di Confcommercio Terni ai diversi soggetti politico istituzionali coinvolti ad attuare scelte innovative e ad attivare quanto prima nuovi strumenti di confronto e di co-progettazione che facciano della sinergia tra pubblico e privato una leva strategica fondamentale ai fini della creazione di nuovi modelli di sviluppo per il territorio.

In questa ottica diventa quanto mai urgente, secondo Confcommercio, dare attuazione anche a quanto previsto nei Regolamenti relativi alla istituzione ed applicazione dell’imposta di soggiorno con riferimento all’Osservatorio permanente sul turismo ed al suo ruolo di indirizzo, in materia di investimenti da effettuare con le risorse derivanti dal tributo. Tale organismo avrebbe dovuto essere costituito entro sei mesi dalla introduzione dell’imposta sia nel Comune di Terni che nel Comune di Narni, ma ad oggi entrambe le Amministrazioni locali non hanno ancora provveduto.





Contatta Confcommercio Umbria: siamo a disposizione