Riaperture di bar e ristoranti, facciamo chiarezza! | Confcommercio
Riaperture di bar e ristoranti, facciamo chiarezza!

Riaperture di bar e ristoranti, facciamo chiarezza!

Il susseguirsi di decreti e ordinanze ha generato una certa confusione tra gli imprenditori. Ecco una guida per non perdersi tra gli adempimenti. Se hai dubbi, consulta gli esperti del Servizio Sicurezza 5.0 di Confcommercio Umbria.
martedì 27 Aprile 2021 | iconCONDIVIDI iconSTAMPA

Dal 26 aprile sono consentite, in zona gialla, le attività dei servizi di ristorazione svolte da qualsiasi esercizio (es. bar, ristoranti, pasticcerie, gelaterie) con consumo al tavolo, esclusivamente all’aperto, nel rispetto della fascia oraria compresa fra le ore 5.00 – 22.00.

Al tavolo possono sedere al massimo 4 persone, salvo conviventi.

Relativamente agli esercizi pubblici di somministrazione e bevande – fino al 31 maggio – sarà possibile effettuare il servizio al bancone a condizione che il consumo da parte del cliente avvenga nelle strutture poste all’esterno dei locali. Le consumazioni all’interno sono vietate.

Anche nella consumazione al banco, possibile se il banco è posto all’aperto, come quella al tavolo, deve essere assicurata la distanza interpersonale di almeno 1 metro di separazione tra i clienti ad eccezione delle persone che in base alle disposizioni vigenti non siano soggetti al distanziamento interpersonale. Questo ultimo aspetto afferisce alla responsabilità individuale.

Consentiti i servizi di delivery (senza restrizioni orarie) e asporto (fino alle 22.00) ad eccezione degli esercizi con codice Ateco 56.3 (bar ed esercizi assimilati) che possono effettuare l’asporto fino alle ore 18.00.

Dal 1° giugno potranno aprire, ma solo a pranzo, anche i locali che hanno spazi al chiuso: dalle ore 5:00 fino alle 18:00.

Permane il divieto di consumo di cibi e bevande nei luoghi pubblici e aperti la pubblico dopo le 18:00 (fatta salva la possibilità di consentire il consumo di cibi e bevande presso i tavoli/banco all’aperto).

Permane il divieto relativo alla possibilità di svolgere le feste nei luoghi al chiuso e all’aperto, comprese quelle conseguenti alle cerimonie civili e religiose.

PROTOCOLLO AZIENDALE: tutte le attività hanno l’obbligo di predisporre un proprio protocollo aziendale che va tenuto aggiornato e deve essere coerente con le misure di prevenzione adottate.

GUARDA L’INFOGRAFICA CON LE REGOLE PER I PUBBLICI ESERCIZI

 

LE NORME DI SICUREZZA

Si ricorda il rispetto delle seguenti norme di sicurezza:

  • Predisporre una adeguata informazione sulle misure di prevenzione (scarica i cartelli allegati), comprensibile anche per i clienti di altra nazionalità.
  • È necessario rendere disponibili prodotti per l’igienizzazione delle mani per i clienti e per il personale anche in più punti del locale, in particolare all’entrata e in prossimità dei servizi igienici, che dovranno essere puliti più volte al giorno.
  • Al tavolo possono sedere al massimo 4 persone, ad eccezione di soggetti conviventi.
  • I tavoli devono essere disposti in modo da assicurare il mantenimento di almeno 1 metro di separazione tra i clienti, ad eccezione delle persone che in base alle disposizioni vigenti non siano soggetti al distanziamento interpersonale. Detto ultimo aspetto afferisce alla responsabilità individuale. Tale distanza può essere ridotta solo ricorrendo a barriere fisiche tra i diversi tavoli adeguate a prevenire il contagio tramite droplet.
  • Il personale di servizio a contatto con i clienti deve utilizzare la mascherina FFP2 e deve procedere ad una frequente igiene delle mani con prodotti igienizzanti (prima di ogni servizio al tavolo).
  • La consumazione al banco, che deve trovarsi all’esterno, è consentita solo se può essere assicurata la distanza interpersonale di almeno 1 metro tra i clienti, ad eccezione delle persone che in base alle disposizioni vigenti non siano soggetti al distanziamento interpersonale. Detto ultimo aspetto afferisce alla responsabilità individuale.
  • La postazione dedicata alla cassa può essere dotata di barriere fisiche (es. schermi); in alternativa il personale deve indossare la mascherina e avere a disposizione gel igienizzante per le mani. In ogni caso, favorire modalità di pagamento elettroniche, possibilmente al tavolo.
  • I clienti dovranno indossare la mascherina tutte le volte che non sono seduti al tavolo.
  • Potrà essere rilevata (ma non è obbligatorio) la temperatura corporea, impedendo l’accesso in caso di temperatura > 37,5 °C.
  • Privilegiare l’accesso tramite prenotazione (ma non è obbligatorio), mantenendo l’elenco dei soggetti che hanno prenotato per un periodo di 14 giorni.
  • Per i menu favorire la consultazione online sul proprio cellulare o predisporre menu in stampa plastificata, e quindi disinfettabile dopo l’uso, oppure cartacei a perdere.
  • Al termine di ogni servizio al tavolo andranno previste tutte le consuete misure di pulizia e disinfezione delle superfici, evitando il più possibile utensili e contenitori riutilizzabili se non disinfettabili (saliere, oliere, ecc).


GUARDA L’INFOGRAFICA CON LE REGOLE PER I PUBBLICI ESERCIZI

Consumazione al banco, nuova protesta Fipe in tutta Italia

 

Allegati
Convenzioni Covid: prodotti e servizi
DOWNLOAD
Cartello pubblici esercizi
DOWNLOAD
LE REGOLE DA RISPETTARE DAL 26 APRILE AL 31 LUGLIO 2021 IN ZONA GIALLA
DOWNLOAD
Infografica per i pubblici esercizi
DOWNLOAD
Info e contatti

Servizio Sicurezza 5.0Confcommercio Umbria
Tel. 075.9280840