Green pass e mascherina, cosa cambia dal 1° maggio | Confcommercio
Green pass e mascherina, cosa cambia dal 1° maggio

Green pass e mascherina, cosa cambia dal 1° maggio

Il ministro della Salute Roberto Speranza ha firmato l'ordinanza, in vigore a partire da domenica 1° maggio, che prevede la proroga, fino al 15 giugno e in alcuni ambiti, dell'uso delle mascherine al chiuso.
venerdì 29 Aprile 2022 | iconCONDIVIDI iconSTAMPA

Il nuovo provvedimento del ministro Speranza non fa venire meno le Linee Guida per le attività economiche – disposte con ordinanza del 1° aprile scorso – che restano vigenti fino al 31 dicembre 2022.

SCARICA L’INFOGRAFICA RIASSUNTIVA

 

SCARICA I NUOVI CARTELLI INFORMATIVI PER I CLIENTI

 

Obbligo di mascherina

CLIENTI/UTENTI
Nei bar e nei ristoranti la protezione non sarà più richiesta, così come nei negozi, almeno per quanto riguarda i clienti. In virtù dei protocolli di sicurezza, la mascherina anche chirurgica è però fortemente raccomandata nei luoghi al chiuso pubblici o aperti al pubblico dove ci sia il rischio di assembramenti, come ad esempio ristoranti, centri commerciali, negozi.

La mascherina FFP2 resta obbligatoria:

  • fino al 15 giugno 2022, per gli spettacoli aperti al pubblico che si svolgono al chiuso in sale teatrali, sale da concerto, sale cinematografiche, locali di intrattenimento e musica dal vivo e in altri locali assimilati. Obbligatoria anche per gli eventi sportivi e le competizioni che si svolgono al chiuso;
  • fino al 15 giugno 2022, su aeromobili adibiti a servizi commerciali di trasporto di persone, navi e traghetti adibiti a servizi di trasporto interregionale, treni interregionali, Intercity, Intercity Notte e Alta Velocità, pullman, autobus adibiti a servizi di noleggio con conducente, scuolabus, autobus, tram, metropolitane;
  • fino al 15 giugno 2022, hanno l’obbligo di indossare dispositivi di protezione delle vie respiratorie i lavoratori, gli utenti e i visitatori delle strutture sanitarie, socio-sanitarie e socio-assistenziali, incluse le strutture di ospitalità e lungodegenza, le residenze sanitarie assistite (Rsa), gli hospice, le strutture riabilitative, le strutture residenziali per anziani, anche non autosufficienti, e comunque le strutture residenziali.

 

La mascherina sul lavoro resta obbligatoria, poi nuova verifica a giugno

 

Green Pass, cosa cambia dal 1° maggio

Dal 1° maggio la certificazione verde resterà per dimostrare l’avvenuta vaccinazione o guarigione, ma non sarà più obbligatoria nei luoghi di lavoro, negli uffici pubblici, nei negozi, nei bar e ristoranti, sui mezzi di trasporto, in mense e catering, cinema e teatri, a concerti, eventi sportivi, convegni e congressi, in centri benessere, centri culturali, sociali e ricreativi, concorsi, sale gioco, feste e discoteche.

L’unica eccezione riguarda gli esercenti le professioni sanitarie dei lavoratori negli ospedali e nelle Rsa. Fino alla fine dell’anno corrente (31 dicembre 2022) permane l’obbligo vaccinale, pena la sospensione dal lavoro, per gli esercenti le professioni sanitarie e i prestatori di lavoro in ospedale. Sempre fino al 31 dicembre 2022, resta l’obbligo di green pass per i visitatori di RSA, hospice e reparti di degenza degli ospedali.

Decade il 15 giugno prossimo l’obbligo vaccinale a carico dei lavoratori appartenenti alle forze dell’ordine, alle forze armate, al personale della scuola e delle università, nonché per gli over 50.

Resta fuori dal provvedimento la scuola. Il decreto in vigore all’esame del Parlamento prevede infatti che i ragazzi utilizzino la mascherina fino alla fine dell’anno scolastico e questa norma non è stata modificata.

Turismo, proroga delle disposizioni sugli arrivi internazionali

Con un’altra ordinanza, è stata disposta la proroga al 31 maggio 2022 delle disposizioni attualmente in vigore per gli arrivi dai Paesi Esteri, ma dal 1° maggio decade l’obbligo del Passenger Locator Form.

Allegati
Infografica green pass e mascherine, cosa cambia dal 1° maggio
DOWNLOAD
Info e contatti

Area Normativa Confcommercio Umbria
dott.ssa Martina Sacchetti
075.506711

Mandamenti territoriali