L’Umbria torna zona gialla, le misure in vigore dall’11 al 15 gennaio | Confcommercio

L’Umbria torna zona gialla, le misure in vigore dall’11 al 15 gennaio

L’ultima ordinanza del ministro della Salute Roberto Speranza colloca nuovamente l’Umbria in zona gialla dall’11 al 15 gennaio. Vediamo una sintesi delle misure in vigore nell’arco di tempo indicato.
venerdì 8 Gennaio 2021 | iconCONDIVIDI iconSTAMPA

ATTIVITA’ COMMERCIALI

Le attività commerciali al dettaglio di vicinato, medie e grandi superfici di vendita sono APERTE.

Esse si svolgono nel rispetto di quanto stabilito dall’ordinanza della Regione Umbria:

  • mantenimento in tutte le attività e le loro fasi del distanziamento interpersonale non inferiore ad un metro;
  • garanzia di pulizia e igiene ambientale con frequenza almeno due volte al giorno ed in funzione dell’orario di apertura;
  • obbligo di messa a disposizione della clientela di sistemi per la disinfestazione delle mani e guanti monouso. In particolare, detti sistemi devono essere disponibili accanto a tastiere, schermi touch e sistemi di pagamento;
  • garanzia di adeguata areazione naturale e ricambio d’aria;
  • adozione di modalità di accesso per garantire il distanziamento dei clienti in attesa di entrata;
  • accessi regolamentati secondo le seguenti modalità:
  1. per locali fino a 40 mq possono accedere al massimo una persona alla volta, oltre a un massimo di due operatori;
  2. per locali di dimensioni superiori a 40 mq, l’accesso è regolamentato nel limite del rapporto di una persona ogni 10 mq. di superficie lorda di pavimento, con arrotondamento all’unità inferiore, garantendo sempre la distanza interpersonale di almeno un metro;
  3. dovranno essere differenziati, ove possibile, i percorsi di entrata e di uscita;
  4. all’ingresso di ogni esercizio commerciale dovrà essere esposto un cartello indicante il numero massimo di clienti che possono essere presenti contemporaneamente all’interno sulla base della superficie del locale (scarica il cartello che fa per te).

 

ATTIVITA’ DEI SERVIZI DI RISTORAZIONE

Le attività dei servizi di ristorazione (es. bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie) possono continuare la propria attività con le seguenti modalità:

  • Apertura al pubblico dalle ore 5.00 alle ore 18.00
  • Consumo al tavolo per un massimo di 4 persone, salvo che siano tutti conviventi
  • Dopo le 18.00 è vietato il consumo di cibi e bevande nei luoghi pubblici o aperti al pubblico
  • Asporto consentito fino alle 22.00 con divieto di consumazione sul posto o nelle adiacenze.
  • Consegna a domicilio consentita sempre, nel rispetto delle norme igienico sanitarie sia per l’attività di confezionamento che di trasporto.

 

COPRIFUOCO

Divieto di spostamento dalle ore 22.00 alle ore 5.00 del giorno successivo.
Sono consentiti esclusivamente gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative, da situazioni di necessità ovvero per motivi di salute.

 

LIMITI CIRCOLAZIONE PERSONE

Divieto, su tutto il territorio nazionale, di spostarsi tra regioni o province autonome diverse, tranne che per comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute. È comunque consentito il rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione, con esclusione degli spostamenti verso le seconde case ubicate in altra regione o provincia autonoma. Nessuna restrizione per spostarsi in comuni della Regione.

Vietati gli spostamenti nelle seconde case ubicate in altra regione o provincia autonoma.

Restano ferme, per tutto il periodo compreso tra il 7 e il 15 gennaio 2021, l’applicazione delle altre misure previste dal decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 3 dicembre 2020.

SCARICA L’INFOGRAFICA

 

Allegati
Umbria zona gialla- Infografica
DOWNLOAD
Info e contatti

Area Normativa Confcommercio Umbria – dott.ssa Michela Martini
075.506711

Mandamenti Territoriali