Saldi invernali, in Umbria si parte il 9 gennaio | Confcommercio

Saldi invernali, in Umbria si parte il 9 gennaio

La Regione Umbria, accogliendo la richiesta di Confcommercio Umbria, ha posticipato dal 5 al 9 gennaio 2021 l'avvio dei saldi invernali. I saldi hanno al durata di 60 giorni.
mercoledì 23 Dicembre 2020 | iconCONDIVIDI iconSTAMPA

La Regione Umbria ha posticipato al 9 gennaio 2021 l’avvio dei saldi invernali.

I saldi hanno la durata di 60 giorni  e quindi si concluderanno il 10 marzo.

SALDI, LE COSE DA RICORDARE

La comunicazione di inizio saldi da inoltrare al Comune non è più necessaria.
I cartelli devono indicare l’esatta tipologia ed il periodo di svolgimento.

Il cartellino dei prezzi deve contenere:

  • il prezzo praticato prima della vendita di fine stagione;
  • il nuovo prezzo;
  • lo sconto praticato espresso numericamente o in percentuale.

Prova dei capi: non c’è obbligo. E’ rimesso alla discrezionalità del negoziante.

Cambi: la possibilità di cambiare il capo dopo che lo si è acquistato è generalmente lasciata alla discrezionalità del negoziante, a meno che il prodotto non sia danneggiato o non conforme (art. 130 e ss. Codice del Consumo). In questo caso scatta l’obbligo per il negoziante della riparazione o della sostituzione del capo e, nel caso ciò risulti impossibile, la riduzione o la restituzione del prezzo pagato. Il compratore è però tenuto a denunciare il vizio del capo entro due mesi dalla data della scoperta del difetto.

L’esposizione sulle vetrine dei cartelli con scritte come “saldi” può comportare l’assoggettamento dell’imposta sulla pubblicità. Infatti secondo quanto disposto dal D.Lgs. 507/1993, art. 17 per usufruire dell’esenzione al pagamento dell’imposta di pubblicità i cartelli o locandine non devono superare la superficie complessiva di mezzo metro quadrato per ciascuna vetrina o ingresso.

Info e contatti

Area Normativa Confcommercio Umbria
dott.ssa Michela Martini
075.506711

Mandamenti territoriali