SCF 2022: sconto del 30% e scadenza al 22 aprile per commercianti e artigiani | Confcommercio
SCF 2022: sconto del 30% e scadenza al 28 febbraio per commercianti e artigiani

SCF 2022: sconto del 30% e scadenza al 22 aprile per commercianti e artigiani

Esercizi commerciali (qualunque tipo di negozio, catene, supermercati) e artigianali (panetterie, pasticcerie, rosticcerie, gelaterie – esclusi i Bar) dovranno versare i diritti dovuti a SCF (Società Consortile Fonografici) per la diffusione di musica d’ambiente entro il 22 aprile 2022.
martedì 22 Febbraio 2022 | iconCONDIVIDI iconSTAMPA

Grazie alla convenzione con Confcommercio, il compenso dovuto a SCF per l’anno 2022 prevede uno sconto del 30% per il settore di Pubblici Esercizi, Parrucchieri ed Estetiste, Parchi divertimento ed esercizi commerciali.

Nel caso degli esercizi commerciali, l’importo si riduce ulteriormente del 10% per i possessori di Confcommercio Card.

Per le strutture ricettive, l’importo si riduce ulteriormente del 15% per i possessori di Confcommercio Card.

La riscossione dei compensi per Pubblici Esercizi, acconciatori e strutture ricettive, anche per l’anno 2022, è stata affidata a SIAE, che provvederà a riscuotere entro il 31 Maggio 2022 i compensi stabiliti in convenzione e ad inviare una fattura a quietanza da esibire in caso di controllo.

SCF è il soggetto che, in Italia, gestisce il servizio di raccolta e distribuzione dei compensi, spettanti ad artisti e produttori discografici, derivanti dall’utilizzo in pubblico di musica registrata (diritti connessi al diritto d’autore, che viene gestito e riscosso dalla SIAE).
SCF rappresenta oltre il 90% del repertorio discografico nazionale e internazionale pubblicato in Italia.

Info e contatti

Marketing Associativo Confcommercio Umbria

tel. 075 506711