Aiuti di stato, l'autodichiarazione è slittata al 31 gennaio 2023 | Confcommercio
Aiuti di stato, autodichiarazione slitta al 31 gennaio

Aiuti di stato, l’autodichiarazione è slittata al 31 gennaio 2023

Gli operatori economici che hanno ricevuto aiuti di Stato hanno tempo fino al 31 gennaio 2023 per inviare le dichiarazioni sostitutive all’Agenzia delle Entrate.
lunedì 5 Dicembre 2022 | iconCONDIVIDI iconSTAMPA

Con un recente provvedimento (del 29 novembre 2022 n. 439400), l’Agenzia delle Entrate ha disposto il differimento del termine di trasmissione dell’Autodichiarazione per gli Aiuti di Stato (di cui all’articolo 1, commi da 13 a 17, del Decreto Legge 22 marzo 2021, n. 41) dal 30 novembre 2022 al 31 gennaio 2023.

Di conseguenza gli importi eccedenti i limiti dei massimali previsti per ciascuna delle sezioni interessate dovranno essere volontariamente restituiti o sottratti da aiuti successivamente ricevuti entro il 31 gennaio 2023 oppure entro il termine di presentazione della dichiarazione dei redditi relativa al periodo di imposta in corso al 31 dicembre 2021, se tale termine scade successivamente al 31 gennaio 2023.

L’originario termine di presentazione dell’autodichiarazione, inizialmente fissato al 30 giugno 2022, era già stato oggetto di proroga con analogo provvedimento dell’Agenzia delle Entrate, che appunto ne differiva il termine di presentazione al 30 novembre 2022.

Per saperne di più, rivolgiti agli esperti dell’Ufficio Fiscale Seac Confcommercio.

Info e contatti

Ufficio Fiscale Seac Confcommercio Umbria
Tel. 075 506711